Come Riparare l’Intonaco Staccato da una Parete

Durante le operazioni di ristrutturazione delle pareti di casa, spesso si ha di fronte il problema dell’intonaco ceduto, per via delle sollecitazioni a cui è esposto. Con questa guida potrai imparare ad eseguire l’operazione di rifacimento di un pezzo di intonaco staccatosi dalla parete.

Occorrente
Martello e scalpello
Pennello
Acqua
Malta di calce o di gesso
Listello di legno
Gesso
Frattazzo metallico

La prima operazione che dovrai fare, sarà di riquadrare la zona da riparare con linee diritte e parallele. Quindi, con un martello e scalpello fai saltare via l’intonaco, fino al muro sottostante, cominciando dall’esterno. Ora spolvera con un pennello la parte, poi bagna il muro, così faciliterai la presa della malta e ne impedirai l’essiccazione troppo rapida.

A questo punto, passa a riempire la zona con malta di calce, se profonda, oppure con gesso di gesso, se la zona è piccola. Ora prima che sia asciutta, dovrai lisciare la malta con un frattazzo metallico. Se la zona è grande, usa un listello, con movimento a sega. Prima che faccia presa, togline un poco con il frattazzo, per lasciare lo spazio allo strato di finitura.

Quindi, per applicare lo strato di finitura, metti un po di gesso sul frattazzo, e stendilo lavorando col solo spigolo del frattazzo stesso, leggermente inclinato rispetto al muro. Il frattazzo dovrai sempre tenerlo in movimento, prima dal basso verso l’alto, poi da destra a sinistra. Ora per lisciare la parte, spruzza un po d’acqua e dai un moto circolare al frattazzo.