Come Piastrare Capelli in Casa

Oggi è molto semplice lisciare i capelli senza bisogno di andare a fare la piega dalla parrucchiera. Basta semplicemente acquistare una piastra per capelli di ultima generazione, cioè quella con la piastra in ceramica che aggredisce molto di meno il capello, che è possibile scegliere seguendo la guida sulle piastre di Elisa Collo, e seguire le indicazioni della seguente guida.

Risulta essere sempre meglio passare la piastra subito dopo aver fatto lo shampoo in modo che l’effetto renda di più. Prima di passare allo styling, passate sulle ciocche un prodotto lisciante che contenga però anche degli agenti protettivi, quindi occhio alle indicazioni riportate sul prodotto! Gli agenti protettivi creeranno sul fusto una sorta di pellicola che servirà a proteggerli dall’aggressione del calore.

Potreste usare sia una mousse che un fluido o anche una crema. Applicatela sui capelli ancora bagnati, quindi asciugate con l’asciugacapelli. A questo punto, cominciate a dividere a piccole ciocche i capelli: potete farlo sia con le dita oppure aiutandovi con un pettine a denti spessi. Passerete la piastra da due a un massimo di tre volte su ogni ciocca, e non dovrete mantenere sullo stesso punto la piastra ferma più di due o tre secondi.

Questa indicazione potrebbe variare. Dipende dalla consistenza del capello: solitamente, i capelli sottili sono anche più docili, per cui potrebbe bastare (ed è consigliabile, data la loro fragilità) soltanto una passata. Nel caso invece di capelli più grossi e ribelli, potrebbe essere necessario ripetere l’operazione. In ogni caso, non fatelo per più di tre volte.