Come Pulire il Parquet

Il parquet è un pavimento tradizionale e di grande bellezza, specialmente se di legno pregiato, ha sempre richiesto una faticosa manutenzione, oggi molto semplificata da trattamenti particolari. Vediamo in questa guida quali sono e quindi come tenere sempre bello il tuo parquet.

Il parquet come ben saprai è un tipo di pavimento che si forma dall’assemblaggio di singoli pezzi di legno. All’assemblaggio segue la “posa” per fissare definitivamente il legno. Ci sono diversi tipi di parquet che si differenziano tra di loro in base al tipo di posa, le dimensioni e il tipo di legno. Ma ecco come pulire il parquet.

Per iniziare, devi sapere che l’esposizione del parquet all’aria e alla luce può provocare un cambiamento nel colore, che con il passar del tempo, anche se ci vogliono molti anni, tende a scurirsi. Ricordati, che il parquet, è molto sensibile all’umidità e alla temperatura, motivi per cui è da evitare l’utilizzo della scopa a vapore che, come spiegato in questa guida di Luca Sala sulla scopa a vapore, emette vapore caldo per la pulizia delle superfici. Adesso, ti svelo il mio segreto per pulire il parquet.

Ecco il mio metodo “casalingo”. Passa sul pavimento uno straccio per pavimenti, preferibilmente quelli doppi di cotone, che trovi nei grandi magazzini, oppure in alternativa puoi usare il mocio, metti in un secchio un pò d’acqua e una goccia di alcol. Prima di questo procedimento, passa sopra il pavimento un panno “cattura polvere”. Importante, evita di usare acqua con il sapone.

Almeno una volta all’anno applica al parquet una cera specifica e poi la lucidatrice. Ecco qualche marca valida di prodotti per il parquet, da applicare sempre con stracci morbidi. “Pronto Legno parquet” a mio avviso è uno dei migliori, applicalo secondo le dosi consigliate sulla confezione e passalo una volta a settimana.