Come Riciclare le Tazze

Diciamoci la verità: la porcellana finemente decorata è uno dei punti deboli di ogni donna. Forse perché ricorda il tè preso con le bambole o la casa della nonna, sta di fatto che davanti a una tazzina antica occhieggiante dal banco di un mercatino delle pulci, difficilmente si riesce a resistere. Però altrettanto difficilmente sappiamo mettere un freno all’accumulo di queste chicchere. Quindi non è un caso che i nostri pensili spesso straripino di tazzine vecchio stile, magari sbeccate. Ecco dunque cinque idee che non solo salveranno le vostre tazzine, ma renderanno più preziosa e romantica la vostra casa.

Candele preziose. Per prima cosa comprate un kit per la preparazione delle candele. Se ne trovano moltissimi online e solitamente contengono: miscela di cere, pigmenti in stick di colori assortiti, un contenitore per fusione cera, pinza per contenitori, stoppino per candele, aroma per cera. Fate fondere la miscela di cere a 85 gradi poi aggiungetevi il colorante che più vi piace o si intona alla tazzina che ospiterà la candela. Una volta colorata la cera, versate la miscela nella tazzina e aggiungetevi lo stoppino: assicuratevi di riempire il recipiente fino all’orlo per avere un miglior effetto. Per far sì che lo stoppino non si inclini, piazzate un bastoncino di legno sopra la tazzina, in modo che la corda che brucerà si poggi e non caschi, rovinando la superficie della colata di cera. Aspettate due ore: la vostra candela vintage è pronta!

Fermi per tenda. Per realizzare questo delizioso fermo retrò avrete bisogno dell’aiuto di un fabbro o di un falegname. Una volta asportato il fondo della tazzina, fate passare la tenda attraverso il buco e il gioco è fatto.

Asta per lampada. Quella lampada non vi è mai piaciuta: scarna, insignificante, inutile. Be’, le vostre tazzine in eccesso possono renderla speciale. Ecco come. Sempre con l’aiuto di un artigiano praticate dei fori sul fondo delle tazzine, di dimensioni poco più larghe del diametro dello stelo. Inseritele una sull’altra (tazza e piattino). Se volete potete incollarle tra loro con della colla da porcellana. L’effetto sarà davvero sorprendente.

Vaso per piccole piante. Il recipiente ideale per le piante grasse o aromi quali l’erba cipollina. Prendete la tazzina e incollatevi sul fondo il suo piattino. Per dargli un tocco fiabesco, attaccate al piattino anche un cucchiaio da tè. Dunque passate a riempire di terra il recipiente e scatenate la vostra fantasia con la piantagione a forma di chicchera.

Lampadario. Da utilizzare rigorosamente in angoli precisi, come accanto alla vostra poltrona da lettura. Perché la luce che sprigioneranno questi lampadari fai da te sarà molto calda e intima, mai diretta e accecante. Non vi resta che tagliare il fondo della tazzina e farci passare attraverso la lampadina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *