Come Fare Mangiare di Tutto ai Bambini

L’alimentazione è importante per ognuno di noi ma si rivela fondamentale in fase di crescita. Purtroppo, nutrire bene il tuo bambino può essere un compito difficile, ma fortunatamente non impossibile! Ecco alcuni consigli che possono tornarti utili all’ora della pappa!

Insegnare a tuo figlio a mangiare un po’ di tutto è una questione di abitudine, ma è fondamentale iniziare da subito. Già quando gli dai le pappine e gli omogeneizzati, cerca di farli con cose naturali e nutrienti, come passati di verdure, di frutta, di legumi e così via. Abituerai così il palato di tuo figlio ad un gusto più forte e deciso, oltre che all’odore di quei determinati cibi.

Per quanto riguarda la frutta, è possible preparare dei succhi in casa, che solitamente vengono preferiti alla frutta solida. Per questo tipo di preparazione è consigliabile utilizzare un estrattore di succo a freddo, che permette di mantenere le proprietà del cibo.

Spesso è solo un luogo comune che le verdure non piacciono; le cause possono essere l’odore talvolta sgradevole e forte ad esempio di cavolfiore, rape, broccoli, oppure il fatto che ad un amichetto del tuo bambino non piacciono le verdure. Per ovviare a questo problema bisogna far diventare il cibo sgradito una portata normale. Aiuta molto se ad altri bambini dell’età di tuo figlio la portata in questione piace. Se conosci un cuginetto, un amico di scuola o altri bambini a cui per esempio piacciono i piselli, mentre a tuo figlio no, prova a invitarli a pranzo e fa vedere al tuo bambino come gli altri suoi coetanei trovino gustoso quel cibo.

Cerca di non proporre a tuo figlio il cibo che non gli piace senza altro vicino. Per esempio, i legumi falli con la pasta, se proprio non gli piacciono puoi passarli; le verdure accompagnale alla carne o ad altri secondi piatti che al bambino piacciono molto. Fai porzioni piccole, perchè in fondo l’importante è che tuo figlio imparia mangiare di tutto.
Usa la fantasia, cerca di associare ai cibi sgraditi quelli graditi. Quando per esempio fai la pasta a forno, la lasagna, aggiungici piselli, melanzane, o quello che al bambino non piace, ma che nel misto di sapori non percepisce chiaramente. Per la frutta invece puoi caramellarla, o bagnarla leggermente nel cioccolato, per renderla più sfiziosa, ma anche più appetibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *